BACKGROUND

T-care, un progetto di ricerca finanziato all’interno del Bando Innonetwork della Regione Puglia per la promozione della creazione di partnership tecnologici pubblici e privati su progetti di Ricerca Industriali (RI) e Sviluppo Sperimentale (SS), si pone l’obiettivo di apportare nuovi risultati tecnologici nel settore biomedicale e dell’e-Health, orientato alla definizione ed alla conseguente implementazione di un servizio innovativo di tele-monitoraggio dei parametri vitali presso il domicilio dell’assistito L’attività di ricerca si sviluppa in due anni e mira a migliorare le condizioni e la qualità di vita dei cittadini con rischio cardio respiratorio in fase post-ricovero, delle loro famiglie, facendo convergere due aree oggi ancora troppo distanti nonostante le evidenti sinergie: l’assistenza domiciliare e la telemedicina. Il progetto si divide in due macro aree tra loro sinergiche, ciascuna profondamente connessa all’altra:

La definizione di un processo di cura ed assistenza extra ospedaliera da adottare al fine di avere ricadute positive in termini di qualità di vita e costi sanitari.

Tale area affronta lo sviluppo e la sperimentazione di prototipi tecnologici dal sistema indossabile al sistemi software per la trasmissione dei dati per il monitoraggio

T-care si sviluppa in 4 Obiettivi Realizzativi

Analisi dello scenario di riferimento

La conoscenza ed esperienza maturata in precedenti progetti di Ricerca da parte dei partner coinvolti, nell’ambito di bio-sensori indossabili e delle tecnologie informatiche per applicazioni di tele-monitoraggio e tele-medicina ed in tema di assistenza socio-sanitaria domiciliare e residenziale ha permesso di produrre un preciso studio sullo stato dell’arte delle soluzioni tecnico scientifiche e tecnologiche dei sistemi hardware e software per il monitoraggio dei parametri vitali.

Proposizione dell’innovazione

Definiti i parametri vitali oggetto di monitoraggio e le specifiche operative circa le modalità di intervento degli operatori si potranno definire le specifiche applicative necessarie allo sviluppo degli apparati tecnologici.

Sviluppo dell’innovazione

Sulla base di quanto elaborato negli obiettivi precedenti sarà realizzata la piattaforma informatica per la raccolta, la gestione e l’analisi dei dati sanitari, la componente software per l’esposizione dei parametri vitali raccolti dalla T-shirt e gli applicativi mobile per smartphone per il servizio di tele-assistenza e monitoraggio. Per verificare l’efficacia della piattaforma e dei prodotti software correlati saranno effettuati i test necessari. La fase di test permetterà di prevedere eventuali criticità e malfunzionamenti della piattaforma prima della sperimentazione stessa. Sarà progettata una demo delle soluzioni prototipali sviluppate.

Sperimentazione dell’innovazione

L’attività di sperimentazione dei prototipi coinvolgerà una coorte di circa 100 pazienti di cui almeno il 20% ultrasessantacinquenni non autosufficienti e/o persone con disagio psichiatrico in modalità “real life” per il monitoraggio dei parametri vitali rispettando le indicazioni fornite dal Protocollo Operativo Sperimentale. A ciascuno dei pazienti per circa 5 mesi sarà consegnata in dotazione la T-shirt dotata di sensori, previo addestramento e formazione del paziente e/o dei suoi caregiver sull’utilizzo degli strumenti tecnologici e sul servizio di tele-assistenza e tele-medicina previsti nel Protocollo.

RISULTATI ATTESI

  Il progetto offrirà importanti sbocchi commerciali ai dispositivi indossabili per monitorare salute e malattie croniche sia indirettamente attraverso la diffusione dei servizi sanitari innovativi configurati nel progetto, sia direttamente nel mercato globale dei dispositivi per l’healthcare. La tele-medicina e la tele-assistenza proposti in T-Care, permettono l’introduzione sul mercato di nuovi servizi economicamente sostenibili di assistenza e innovativi sistemi indossabili biomedicali, un sistema virtuoso in termini di riduzione degli spostamenti inutili dei pazienti presso poliambulatori e ospedali. La sperimentazione potrà con precisione quantificare il tasso di riduzione di tali spostamenti. é possibile evidenziare che i trasporti incidono nei consumi energetici per una quota tra il 20-30% del totale quindi anche una riduzione piccola di tali spostamenti sarebbe importante e significativa.